La Biblioteca delle Statue

Ok, abbiamo capito che le nostre piazze e luoghi pubblici non hanno più bisogno di statue commemorative e celebrative. Ma se le abbattiamo tutte, dove vanno a finire? Più che inquinare fiumi o laghi, Alvar Aaltissimo propone una grande biblioteca, che farebbe venire l’orticaria a tutti gli iconoclasti: un edificio circolare rivestito dalla grande folla di statue che fino a ieri ha abitato le nostre città. Personaggi storici, attori, giornalisti e dittatori, tutti insieme, mai più su piedistalli glorificanti, ma indifferentemente posizionati intorno alla biblioteca che conterrà tutti gli scritti che li riguardano. Inoltre, sarà la prima biblioteca al mondo ad avere lo sportello di “segnalazioni revisionismi storici”, l’ideale per i complottisti.

Prospetto parziale di progetto
Pianta dell’aula principale